BICCHIERI DA VINO: la nuova collezione Riedel “Fatto a Mano” Pink

A grande richiesta, nella collezione di bicchieri da vino “Fatto a Mano” di Riedel arriva anche il rosa. Lanciata nel 2017, la serie Fatto a Mano di Riedel unisce la rarità e la raffinatezza dell’antica tradizione artigianale veneziana e la più recente tecnologia di produzione del vetro del ventunesimo secolo.

COLORI, FORME E MISURE DEI BICCHIERI Fatto a Mano Riedel

I bicchieri da vino Fatto a Mano di Riedel, già disponibili in nero, blu, verde, rosso, giallo e bianco, sono diventati subito tra i calici più venduti della Casa austriaca e oggi sono disponibili anche con lo stelo pink.

Le misure sono sempre sei: Cabernet, Old World Pinot Noir, Old World Syrah, Oaked Chardonnay, Riesling e Champagne Wine Glass.

CalicI raffinati per una tavola estremamente elegante

La collezione di bicchieri da vino Fatto a Mano è particolarmente preziosa e unica nel suo genere, lo stelo e la base del calice sono stati studiati e realizzati a mano dai maestri vetrai della Riedel, seguendo lo stile dell’antica tradizione veneziana.

La produzione della coppa, però, si avvale poi della più moderna tecnologia della fabbrica di Weiden, in Baviera, utilizzando tecniche completamente automatizzate che garantiscono la perfezione in serie.

UN BICCHIERE PER OGNI VINO

Non dimentichiamo, infatti, che – oltre l’estetica – le caratteristiche di ogni tipo di calice determinano un impatto diverso tra il vino e la bocca, esistono forme diverse per esaltare al massimo le caratteristiche diverse di ogni vino.

Fatto a Mano Riedel – Old World Pinot Noir Pink

 

Franciacorta, Musigny, St. Laurent, Pinot Noir Old World, Romanée Saint Vivant, Champagne, Echézeaux, Chambolle Musigny, Gamay, Vougeot, Burgundy (red), Santenay, Blauburgunder, Nuits Saint Georges, Beaujolais Cru, Volnay, Moulin à vent, Pommard, Vosne-Romanée.

Fatto a Mano Riedel – Cabernet Pink

 

Bordeaux (red), St. Emilion, Listrac, Moulis, Margaux, St. Estèphe, Fronsac, Merlot, Médoc, Graves rouge, Pauillac, St. Julien, Pomerol, Pessac Leognan (Rouge).

 

Fatto a Mano Riedel – Old World Syrah Pink

Sangiovese, Dolcetto, Côtes du Ventoux, Nero d’Avola, Barbera, Priorato, Norton, St. Joseph (red), Touriga Nacional, Syrah Old World, Côtes du Roussillon, Vino Noblile di Montepulciano, Côtes du Rhône Rouge, Cannonau, Cornas, Mourvèdre, Hermitage (Rouge), Cahors, Carignan, Montsant, Grenache/Granacha, Madiran, Côte Rôtie, Amarone, Blaufränkisch, Crozes Hermitage, Châteauneuf-du-Pape (rouge).

Fatto a Mano Riedel – Champagne Wine Glass Pink

Riesling Smaragd, Pouilly Fumé, Welschriesling, Loire (Blanc), Teroldego, Traminer, Bardolino, Montepulciano, Jurançon Sec, Riesling (Spätlese/late harvest dry), Côtes de Provence, Lagrein, Scheurebe, Schilcher, Beaujolais Nouveau, Mosel-Saar-Ruwer, Alsace Grand Cru, Côtes du Rhône Rosé, Müller-Thurgau, Vernaccia, Grüner Veltliner, Blauer Portugieser, Primitivo, Smaragd.

Fatto a Mano Riedel – Riesling/Zinfandel Pink

Riesling Smaragd, Pouilly Fumé, Welschriesling, Loire (Blanc), Teroldego, Traminer, Bardolino, Montepulciano, Jurançon Sec, Riesling (Spätlese/late harvest dry), Côtes de Provence, Lagrein, Scheurebe, Schilcher, Beaujolais Nouveau, Mosel-Saar-Ruwer, Alsace Grand Cru, Côtes du Rhône Rosé, Müller-Thurgau, Vernaccia, Grüner Veltliner, Blauer Portugieser, Primitivo, Smaragd.

Fatto a Mano Riedel – Oaked Chardonnay Pink

Riesling Smaragd, St. Aubin, Montrachet, Chardonnay (oaked), Meursault, Riesling (Spätlese/late harvest dry), Morillon (oaked), Corton-Charlemagne, Burgundy (white), Pouilly-Fuissé, Smaragd

GALATEO: DOVE E COME METTERE I BICCHIERI A TAVOLA?

Bicchieri così raffinati, richiedono una tavola impeccabile che rispetti l’etichetta. Ripassiamo, quindi, le regole base del galateo per quanto riguarda la disposizione dei bicchieri.

Prima di tutto, ricordiamo che in una tavola elegante – per ogni coperto – sono consentititi massimo cinque e minimo due bicchieri, uno per l’acqua e uno per il vino.

Se è previsto che durante il pasto venga servito più di un vino e sulla tavola non c’è abbastanza  spazio, è buona regola cambiare il bicchiere di volta in volta.

Come si dispongono i bicchieri?

Nella disposizione dei bicchieri a tavola, bisogna partire da destra e procedere in ordine crescente di grandezza, seguendo una linea obliqua.

Per iniziare, la punta del coltello ci indicherà la direzione del primo bicchiere, quello dell’acqua, poi a seguire, andando verso destra, metteremo i bicchieri da vino.

Come si puliscono i bicchieri?

Ovviamente, a tavola i bicchieri devono essere impeccabili, importante quindi anche la cura dei calici di cristallo, queste le raccomandazioni di Riedel:

Lavaggio in lavastoviglie (min. 170 ° F / 75 ° C)

  •      I cristalli Riedel sono lavabili in lavastoviglie, la Casa raccomanda esclusivamente Miele
  •      Per evitare le macchie: utilizzare acqua dolce (basso contenuto di minerali)
  •      Per evitare graffi: no al contatto tra vetro e vetro
  •      Per rimuovere le macchie: aceto bianco
  •      Se possibile, utilizzare una rastrelliera per asciugare i calici

Lavaggio a mano

  • L’acqua deve essere tiepida, (usare detersivo e risciacquare accuratamente)
  • Lucidatura del vetro: usare due panni per lucidare, uno per tenere il bicchiere dallo stelo, l’altro per asciugare la coppa
  • Conservazione: evitare la conservazione del vetro in armadietti da cucina che possono avere forti aromi che poi potrebbero impregnare il vetro
  • Il panno per la lucidatura deve essere in microfibra, deve essere sempre lavato in acqua bollente (per sterilizzarlo dai batteri) e con sapone inodore, non bisogna mai usare ammorbidenti per tessuti nel risciacquo perchè potrebbero, poi, causare la formazione di grasso sulla superficie del bicchiere.